Abbandonare il Sapere

“Sei pronto ad abbandonare la falsità, la conoscenza presa in prestito, per entrare nella tua saggezza, nella tua comprensione?”

Naropa era un grande studioso, un grande pundit – questa storia accadde prima che si illuminasse. Si dice che fosse un insigne vicepreside in una grande università, e che avesse dieci mila discepoli, con intorno migliaia di testi sacri, molto antichi, rarissimi.
All’improvviso si addormentò ed ebbe una visione. Era così intensa che chiamarla un sogno non sarebbe esatto.

Era una visione.
Vide una donna molto vecchia, brutta, orribile, una megera. Era così brutta che nel sonno Naropa rabbrividì… La donna gli chiese: “Naropa, cosa stai facendo?”
Egli rispose: “Sto studiando”.
“Che cosa stai studiando?”, chiese la vecchia.
Egli rispose: “Filosofia, religione, epistemologia, lingue, logica…”.
La vecchia chiese: “Sei in grado di comprenderle?”.
E Naropa disse: “…sì, le capisco”.
La donna chiese di nuovo: “Capisci la parola o il senso?”.

E i suoi occhi erano così penetranti che era impossibile mentirle… Davanti a quello sguardo Naropa si sentì completamente nudo, trasparente…
Disse: “Comprendo le parole”.
La donna si mise a danzare e a ridere…e la sua bruttezza mutò. Una sottile bellezza cominciò a trasparire dal suo essere.
Naropa pensò: “L’ho resa così felice, perché non renderla più felice?”. Per cui aggiunse: “Certo, e ne comprendo anche il senso”.

La donna smise di ridere, smise di ballare. Iniziò a piangere e a disperarsi, e tutta la sua bruttezza ritornò, mille volte più accentuata.
Naropa chiese: “Perché?”.
La donna disse: “Ero felice perché una persona così sapiente come te non aveva mentito. Lo so, e tu lo sai, che non ne capisci affatto il senso”.
La visione scomparve, e Naropa fu trasformato. Lasciò l’università, non tocco più un testo sacro in tutta la sua vita. Aveva capito…

Un uomo di saggezza, un uomo di comprensione, ha intorno a sé una freschezza, una vita fragrante, totalmente diversa dalla vita di un pundit, di un uomo di sapere. Un uomo in grado di capire il senso diventa bello, un uomo in grado di capire solo la parola diventa brutto. E quella donna era solo una proiezione della parte interiore di Naropa, del suo essere, diventando orribile a causa del sapere.
Naropa si mise alla ricerca. Ora i testi sacri non sono più d’aiuto, ora è necessario un Maestro vivo.

Tratto da: “Yoga: the alpha and the omega, vol. V” – Osho

 

Vivi ora l`Esperienza

 
 
No Comments

Aggiungi il tuo commento