Insegnanti

Shurta

Shurta (Annalisa Fasan) è Counselour certificata con una formazione in danza moderna, terapia del respiro, Gestalt e Astrologia.

Nel ’91 a Pune in India nella comune di Osho, dove ha vissuto per sette anni, avviene l’incontro con le Danze Sacre che segnano una svolta nel suo percorso evolutivo.

Ha poi approfondito e fatto esperienza del Lavoro alla Clymont Society (USA), la scuola fondata da J. Bennett, discepolo diretto di Gurdjieff.

A New York ha ricevuto importanti indicazioni sul Lavoro dalla figlia di Gurdjieff, Dushka Howard. A Parigi ha incontrato Solange Claustres, allieva diretta di Gurdjieff e insegnante dei Movimenti, psicoanalista e terapista che è stata vicina al Maestro fino alla sua morte.

Conduce da 25 anni corsi di Movimenti e Danze Sacre in Italia e si dedica al loro studio e alla loro pratica. Negli ultimi anni ha inoltre condotto seminari e ritiri intensivi insieme a Ben Bennett.
Oltre all’insegnamento si occupa della formazione di insegnanti di Danze Sacre e dei Movimenti. Collabora stabilmente con un gruppo di musicisti e recentemente con un regista teatrale con i quali cura delle rappresentazioni pubbliche.

 

Leggi l’articolo “In stato di presenza: Le Danze Sacre di Gurdjieff” tratto da Re Nudo, Estate 2015

Leggi l’articolo “Gurdjieff e le Danze Sacre:  un lavoro di trasformazione”
tratto dalla rivista Re Nudo – Idee ed Esperienze per l’Evoluzione dell’Essere, luglio 2013
Leggi l’articolo tratto da Re Nudo: “Rinunciare al lusso di conoscere”
Leggi l’articolo tratto da Re Nudo, ottobre 2012,

riccardoRiccardo Orlando pratica i Movimenti e Danze Sacre di Gurdijeff con Shurta dal 1997e dal 2005 segue un gruppo continuativo tenuto dalla stessa.

E’ attualmente l’assistente di Shurta con la quale segue da diversi anni un corso per l’insegnamento dei Movimenti.

soili

Soili Rainieri segue il percorso di quarta via da 12 anni e pratica i Movimenti e le Danze Sacre con Shurta dal 2001.
Dal 2005 partecipa al Corso Continuativo per Insegnanti; da diversi anni è responsabile di un gruppo di Danze a Piacenza.

Inoltre, Soili collabora con LUMEN Network per la Salute e il Benessere Naturale  per la quale è naturopata, docente della Scuola di Naturopatia, responsabile dell’eco-villaggio.

stefano aStefano Filippi Attore e regista di teatro, dirige la Compagnia Frequenze Alfa Teatro e collabora con Teatri, Enti, Fondazioni, istituzioni, nazionali e internazionali. Si forma alla Scuola di Mimo e Clown e successivamente studia con importanti danzatori europei. Contemporaneamente approfondisce anche l’aspetto più specificamente teatrale con maestri e formatori di valore.

Oltre che di produzioni teatrali si occupa di eventi “Sit-Specific” e lavora nell’ambito del Teatro Sociale (Centri Psichiatrici, Carceri). Come formatore insegna alla Città del Teatro di Cascina e in diversi Teatri e Centri Culturali in Italia. Si occupa anche di produzioni video per cui ha ricevuto diversi premi in concorsi nazionali. E’ protagonista del Film “Non c’è più niente da fare” di Emanuele Barresi.

E’ Laureato in Lettere e Filosofia all’Università degli Studi di Pisa. Integra la sua formazione con importanti insegnamenti di Maestri che lavorano sull’evoluzione armonica del sè e sull’espansione animica.

 

 

I Musicisti

CrisCristiano Pirola (1974) si diploma in strumenti a percussione con il massimo dei voti e la lode presso la Civica Scuola di Musica di Milano sotto la guida dei Prof. David Searcy, Jonathan Scully e Mike Quinn e, in seguito, presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” nella classe del M° Maurizio Ben Omar.

Dal 1995 al 1997 suona nella Gustav Mahler Jugendorchester sotto la direzione di Claudio Abbado, Bernard Haitink e Ivan Fischer. Nel 1998 fa parte dell’Orchestra dello Schleswig Holstein Music Festival.

Dal 1999 al 2001 é percussionista dell’Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano diretta dal M° Riccardo Chailly e dal 2001 al 2008 collabora regolarmente con l’Orchestra del Teatro alla Scala e la Filarmonica della Scala, sotto la direzione dei maestri Muti, Prêtre, Gergiev, Bychkov, Chung e Harding. Ha inoltre collaborato con la Royal Opera House – Covent Garden di Londra, l’Orquestra Sinfonica Nacional do Porto,  l’Orchestra Haydn di Bolzano e l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo.

In ambito cameristico ha suonato con Tactus Ensemble, Nuove Sincronie, Divertimento Ensemble, Milano Percussion Ensemble, Trombe e Timpani della Scala, I Percussionisti della Scala, Naqqàra – con Bruno Canino, Antonio Ballista e Mario Ancillotti nella prima esecuzione italiana di “Halil” di L. Bernstein – e Quintetto Italiano di Ottoni. Dal 2002, in duo con la percussionista giapponese Chieko Umezu, propone un nuovo repertorio per soli strumenti a percussione e si esibisce per il Festival delle Settimane Musicali di Stresa (2005) e alla Sumida Triphony Hall di Tokyo (2014). Nel 2013 si esibisce come solista nel ‘Concerto per due pianoforti, percussioni e orchestra’ di Béla Bartók con l’orchestra “i Pomeriggi Musicali” diretta da Tito Ceccherini.

È ideatore e promotore di Koalis Drum Circle, un’esperienza sonora basata sull’improvvisazione ritmica finalizzata a liberare e potenziare l’espressività e la creatività dei partecipanti. Questo progetto è stato oggetto di tesi sperimentale presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Dal 2007 è docente e coordinatore della classe di strumenti a percussione presso la Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado” di Milano. Ha inoltre tenuto numerose masterclass presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, i Conservatori “G. Verdi” di Torino, “G. Cantelli” di Novara, “L. Campiani” di Mantova, l’Istituto Musicale “L. Boccherini” di Lucca e ANBIMA Lombardia. Dal 2012 è tra i docenti dei Corsi Internazionali di Perfezionamento Musicale di Spilimbergo.

michele liuzziMichele Liuzzi, veneziano, ha studiato al Conservatorio della sua città. Si è perfezionato in seguito con Bruno Mezzena per il pianoforte, Edward Smith per il clavicembalo e Floriano Balestra per l’organo. Pianista del Corpo di Ballo presso il Teatro La Fenice di Venezia dal 1980, incarico che ricoprirà in seguito anche presso il Nouveau Theatre du Ballet International, ha lavorato con C.Fracci, M.Craciunescu, C.Ferrier, M.Messerer, V.Litvinov, C.Carlson, M.Airoudo, etoile delle maggiori compagnie di balletto del mondo ( Kirov di Leningrado, Opera di Parigi e Lilla, Opera di Bucarest e Maurice Bejart-Mudra).

Nel corso degli anni ’90 ha presentato anche in 1^ esecuzione assoluta opere di Bussotti, Morricone, Perezzani, Piacentini, Guarnieri, Baratello, Bosco, Mancuso, Mosca, Cisternino, Pasquotti e altri lavori trasmessi su RAI Radio3.
Dal 1992 a oggi ha effettuato circa 2000 concerti e tournèe in Svizzera, Austria, Cecoslovacchia, Francia, Germania, Turchia, e Brasile.
Ha inciso in Prima Mondiale le Sonate da Camera di B.Galuppi per la Newton Classic, “Le Quattro Stagioni” (1998) del veneziano Marino Baratello edite da RAI Trade, le Jazz Suite di C.Bolling e numerosi cd di musiche barocche italiane in Ensemble con strumenti antichi.

E’ docente di pianoforte presso il Liceo Musicale “Marco Polo” di Venezia.
E’ fondatore e direttore artistico dell’Accademia Vivaldiana di Venezia.

shunyo-sitoElena Shunyo Martorelli ha iniziato a suonare il pianoforte a sei anni, e da allora non ha mai smesso di amarlo. Ha effettuato gli studi musicali presso l’Istituto Superiore di Studi “Rinaldo Franci” di Siena dove si è diplomata in pianoforte nel 2001, per poi proseguire e conseguire il Diploma Accademico di II livello in discipline musicali indirizzo Interpretativo Compositivo nel 2009.

Nel gennaio 2011 grazie a una cara persona ascolta frammenti di musiche di Gurdjieff, e rimane letteralmente ipnotizzata, al punto di cercare immediatamente degli spartiti e dedicarsi al loro approfondimento. Spinta da un sempre maggiore interesse per queste musiche compra i libri di Gurdjieff e decide di partecipare a un seminario di Movimenti di Gurdjieff.

Sarà proprio a quel seminario, dopo aver per la prima volta praticato, che conoscerà Shurta, con la quale si creerà quel potente legame che tutt’oggi la tiene unita a lei e al lavoro con i movimenti.

 

Vivi ora l`Esperienza