Movimenti e Danze Sacre

 

 “Vi sono danze che richiamano, nel loro disvelarsi, le leggi che regolano i movimenti segreti dei corpi celesti e della specie umana, ed in questo modo ne sono i simboli viventi. Se possiamo sottomettere ad essi il nostro intero essere attraverso la più grande flessibilità del corpo, possiamo anche, con questa partecipazione, essere rinnovati e nutriti da questa fonte di vita. La danza, allora, assume un significato completamente diverso; si diviene lo strumento di un’energia universale trattenuta per un istante nel corpo per tutta un’altra gloria”

 

Movimenti e Danze Sacre per riscoprire la presenza dell’essere attraverso il riequilibrio del corpo e la messa in ordine delle sue funzioni: il primo passo verso una consapevolezza di sè stessi nel cuore della vita quotidiana.

Gurdjieff, mistico del ‘900, riscopre all’inizio del secolo scorso queste misteriose ed antiche danze orientali che, fino ad allora, venivano tramandate segretamente da maestro a discepolo.

Dopo aver praticato le danze in Oriente, Gurdjieff fonda in Occidente “l’Istituto per lo Sviluppo Armonico dell’Individuo”, in cui le Danze Sacre ricoprono un importante ruolo.

Le Danze e i Movimenti aiutano ad acquistare maggior consapevolezza della mente, del corpo e delle emozioni, liberandoci da quegli automatismi inconsapevoli che ci intralciano nel nostro vissuto quotidiano.

Per seguire questa via, e’ importante far parte del lavoro di una “scuola” , divenire un allievo fra gli altri, ma con lo straordinario sostegno di una ricerca comune.

Quando si incomincia, ciò che colpisce di più in questa disciplina, e’ una sensazione simultanea di costrizione e di libertà.

Si tratta di un nuovo alfabeto che corrisponde ad un linguaggio altrettanto nuovo, un modo diretto di conoscere che consente al corpo di sentire la propria meccanicità e che, allo stesso tempo, lo prepara a ricevere correnti di energia inaccessibili fino ad allora.

E’ nei termini di un’apertura al sacro che si devono comprendere le Danze di Gurdjieff. Quest’apertura può liberarci dalla nostra meccanicità, rivelando nel contempo l’aspetto “essenziale” della nostra natura.

La musica gioca un ruolo fondamentale nell’esperienza: essa ha una relazione intima con il significato interiore dei Movimenti e dà sostegno al loro ritmo, alla loro espressione  divenendo parte di un’alchimia generale.

I movimenti si indirizzano all’insieme del nostro essere attraverso molti mezzi differenti.

Ciò spiega la loro sorprendente diversità. Ogni movimento va a sviluppare e a metterci in contatto con qualità diverse quali ad esempio: la volontà, il silenzio, la bellezza, la connessione tra il femminile ed il sacro.

Abbandonando tutte le tensioni in una certa forma di lasciare andare si diviene liberi di agire.

 

Perché fare i Movimenti e le Danze Sacre:

  • I movimenti mettono in esercizio tutta la nostra presenza ordinaria.
  • I movimenti richiedono l’esercizio di più di un solo centro.
  • Durante i movimenti prendiamo posizioni non comuni che ci portano fuori dalla solita zona di confort.
  • Nei movimenti lavoriamo individualmente, in una fila, in un gruppo e in una classe.
  • Nei movimenti giochiamo un ruolo totalmente.
  • Nei movimenti dobbiamo cambiare ruolo velocemente.
  • I movimenti soddisfano la richiesta di un modello.
  • Nei movimenti pratichiamo il saper stare nel nostro posto in modo appropriato.
  • Nei movimenti ci muoviamo fisicamente attraverso modelli intricati.
  • Nei movimenti giochiamo una parte nello scenario cosmico.
  • I movimenti praticamente descrivono le leggi della creazione e della vita del mondo.
  • I movimenti attraggono le energie più alte.
  • Nei movimenti le energie vengono trasformate.
  • Possiamo servire gli scopi dei movimenti.
  • Nei movimenti apprendiamo a sentire e muoverci a tempo.
  • I movimenti espandono la capacità di visualizzare.
  • I movimenti ci consentono di preparare il futuro e di incontrarlo.
  • Nei movimenti ci scontriamo con la nostra natura più bassa e più elevata.
  • Nei movimenti il futuro può essere servito, “tutto il lavoro è per il futuro”.
  • I movimenti ci stimolano a vedere i nostri modelli interiori.
  • I movimenti ci aiutano a vedere e poi a comprendere il significato.
  • I movimenti ci rendono capaci di entrare in contatto con il “Lavoro Reale”.
  • Nei movimenti il Creatore Eterno può essere servito.
  • Nei movimenti possiamo penetrare la lotta tra il “devo” e il “non posso”.

 

Vivi ora l`Esperienza

 

 

 

No Comments

Aggiungi il tuo commento

Verifica Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.