Leggi cosmiche e Danze Sacre

Triple-Spiral-Symbol

Supponga che, per studiare i movimenti dei corpi celesti, per esempio il movimento dei pianeti del sistema solare, venga costruito un meccanismo apposito, destinato a rappresentare e a ricordarci le leggi di tali movimenti. In questo meccanismo, ogni pianeta, rappresentato da una sfera di dimensione appropriata, viene posto a una certa distanza da una sfera centrale che rappresenta il Sole.

Mettendo in moto il meccanismo, tutte le sfere cominciano a girare su se stesse: spostandosi lungo traiettorie prestabilite, così da riprodurre visibilmente le leggi che governano il moto dei pianeti. Questo meccanismo avrebbe come risultato quello di richiamarle alla memoria le sue conoscenze sul sistema solare. Nell’andamento di alcune danze avviene qualcosa del genere.

Attraverso i movimenti e le combinazioni ben precise dei danzatori, vengono rese manifeste e intelligibili determinate leggi a coloro che le conoscono. Si tratta delle cosiddette “danze sacre”. Durante i miei viaggi in Oriente, ho avuto più volte occasione di assistere a queste danze, eseguite in antichi templi nel corso di cerimonie sacre: cerimonie che sono inaccessibili e sconosciute agli europei.

da ‘Vedute dal mondo reale’ di G.I. Gurdjieff

 

 Vivi ora l`Esperienza

 

No Comments

Aggiungi il tuo commento

Verifica Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.